ASSOCIAZIONE SICILIANA CACCIA E NATURA
Home
Chi Siamo
Obiettivi
La Struttura
Cinofilia
Caccia e Natura
Ambiti T. Caccia
Cal. Venatorio
I Convegni
Itinerari Sic.
Leggi e Decreti
Notizie Utili
Tesseramento
In. Parlamentari
Indirizzi Utili
Dicono di Noi
Dicono di Loro
Risate a ...
Le Ricette
Tiro a Volo
Le NovitÓ
A.S.C.N. Informa
Ricerca
Esami Venatori
La Nostra Pagina
linea.gif (1154 byte)

leg_dec.jpg (17826 byte)

linea.gif (1154 byte)

Roma, in data 26.08.99

DIPARTIMENTO Entrate
Circolare n.180

Alle Regioni

Alle Province

Alle Direzioni Regionali delle Entrate

---------------------------------

Sono pervenuti vari quesiti in ordine al trattamento, agli effetti dell'imposta di bollo, dei tesserini venatori rilasciati dalle Regioni tramite le Province o Comuni di residenza dei cacciatori.

Al riguardo si precisa che dalle disposizioni della legge 11 febbraio 1992, n. 157, recante norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio, si rileva che l'apposito tesserino venatorio viene rilasciato non nell'interesse del cacciatore, ma in quello della protezione e tutela della fauna, in quanto su di esso sono indicate le specifiche norme inerenti il calendario regionale, l'area a gestione sociale e la zona faunistica prescelta, con le annotazioni relative agli adempimenti concernenti i giorni stabiliti per la caccia e le altre notizie inerenti l'attivita' del cacciatore.

Da cio' si desume che il tesserino in questione non ha natura di atto o provvedimento in senso giuridico imputabile direttamente all'Ente locale, anche se rilasciato su richiesta dell'interessato. Esso riveste esclusivamente una funzione ricognitoria della attivita' svolta dal cacciatore – quanto all'ambito territoriale ed alle modalita' di svolgimento della caccia - attivita' che si esaurisce nel controllo di quest'ultima da parte delle autorita' territoriali.

Pertanto la natura del tesserino risulta essere meramente identificativa, in quanto il provvedimento abilitativo vero e proprio e' la licenza di porto di fucile per uso caccia.

Consegue che il tesserino previsto dall'art. 12, comma 12, della Legge n. 157/92 puo' essere rilasciato senza il pagamento dell'imposta di bollo.

Si soggiunge che ove venissero presentate domande per ottenere detto tesserino, queste possono essere redatte in carta libera in quanto prodotte per ottenere un atto esente dal tributo (art. 14 comma 1, della Tabella allegato B annessa al D.P.R. 26 ottobre 1992, n. 642).

 
Precedente Home Su Successiva