ASSOCIAZIONE SICILIANA CACCIA E NATURA
Home
Chi Siamo
Obiettivi
La Struttura
Cinofilia
Caccia e Natura
Ambiti T. Caccia
Cal. Venatorio
I Convegni
Itinerari Sic.
Leggi e Decreti
Notizie Utili
Tesseramento
In. Parlamentari
Indirizzi Utili
Dicono di Noi
Dicono di Loro
Risate a ...
Le Ricette
Tiro a Volo
Le Novità
A.S.C.N. Informa
Ricerca
Esami Venatori
La Nostra Pagina
linea.gif (1154 byte)

leg_dec.jpg (17826 byte)

linea.gif (1154 byte)

Gazzetta Ufficiale Regione Siciliana n.52 del 2/11/2007

DECRETI ASSESSORIALI

ASSESSORATO DELL'AGRICOLTURA E DELLE FORESTE

DECRETO 26 ottobre 2007.
Rettifica del decreto 25 ottobre 2007, concernente autorizzazione all'esercizio dell'attività venatoria nelle aree ricadenti all'interno delle zone di protezione speciale e delle zone speciali di conservazione.

L'ASSESSORE PER L'AGRICOLTURA E LE FORESTE

Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge regionale 15 maggio 2000, n. 10;
Vista la legge regionale 1 settembre 1997, n. 33, recante: "Norme per la protezione, la tutela e l'incremento della fauna selvatica e per la regolamentazione del prelievo venatorio. Disposizioni per il settore agricolo e forestale", come modificata dalla legge regionale 31 agosto 1998, n. 15 e dalla legge regionale 8 maggio 2001, n. 7;
Visto il decreto n. 1186 del 14 giugno 2007, con il quale è stato approvato il calendario venatorio per l'anno 2007/2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n. 31 del 13 luglio 2007;
Visti gli allegati "A" e "B" facenti parte integrante del decreto sopra menzionato, con i quali è stata regolamentata l'attività venatoria per l'anno 2007/2008 ed indicate le zone del territorio agro-silvo-pastorale dove l'esercizio venatorio non è consentito, quelle riservate alla gestione venatoria privata e le zone dove l'attività venatoria è consentita in forma programmata;
Visto il decreto territorio e ambiente n. 244/Gab del 22 ottobre 2007, con il quale è stato individuato il regime delle aree ricadenti all'interno delle zone di protezione speciale e delle zone speciali di conservazione;
Visto il proprio decreto n. 2641, con il quale è stato consentito l'esercizio dell'attività venatoria nelle aree ricadenti all'interno delle ZPS e ZSC nel rispetto dei divieti fissati dall' art. 3 del decreto territorio e ambiente n. 244/Gab del 22 ottobre 2007,
Visto il decreto territorio e ambiente n. 247/Gab del 25 ottobre 2007, con il quale è stato rettificato il decreto n. 244/Gab del 22 ottobre 2007, in particolare, sostituendo la dizione "Zone speciali di conservazione" con la dizione "Siti di importanza comunitaria";
Ritenuto, pertanto, di dover conseguentemente rettificare il proprio decreto n. 2641 del 25 ottobre 2007 nella parte dispositiva;

Decreta:


Articolo unico

L'art. 1 del decreto n. 2641 del 25 ottobre 2007 è così sostituito: "Art. 1 - E' consentito, nei termini indicati nel decreto agricoltura e foreste n. 1186 del 14 giugno 2007. l'esercizio dell'attività venatoria nelle zone di protezione speciale e nei siti di importanza comunitaria di cui ai decreti territorio e ambiente n. 46 del 21 febbraio 2005 e n. 120 del 5 maggio 2006 che non ricadono all'interno di aree naturali protette, nel rispetto dei divieti fissati dall'art. 3 del decreto territorio e ambiente n. 244/Gab. del 22 ottobre 2007, così come rettificato dal decreto n. 247/Gab del 25 ottobre 2007".
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.
Palermo, 26 ottobre 2007.

  LA VIA 
 

Gazzetta Ufficiale Regione Siciliana n.52 del 2/11/2007

DECRETI ASSESSORIALI

ASSESSORATO DELL'AGRICOLTURA E DELLE FORESTE

DECRETO 25 ottobre 2007.
Autorizzazione all'esercizio dell'attività venatoria nelle aree ricadenti all'interno delle zone di protezione speciale e delle zone speciali di conservazione.

L'ASSESSORE PER L'AGRICOLTURA E LE FORESTE

Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge regionale 15 maggio 2000, n. 10;
Vista la legge regionale 1 settembre 1997, n. 33, recante: "Norme per la protezione, la tutela e l'incremento della fauna selvatica e per la regolamentazione del prelievo venatorio. Disposizioni per il settore agricolo e forestale", come modificata dalla legge regionale 31 agosto 1998, n. 15 e dalla legge regionale 8 maggio 2001, n. 7;
Visto il decreto n. 1186 del 14 giugno 2007, con il quale è stato approvato il calendario venatorio per l'anno 2007/2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n. 31 del 13 luglio 2007;
Visti gli allegati "A" e "B" facenti parte integrante del decreto sopra menzionato, con i quali è stata regolamentata l'attività venatoria per l'anno 2007/2008 ed indicate le zone del territorio agro~silvo-pastorale dove l'esercizio venatorio non è consentito, quelle riservate alla gestione venatoria privata e le zone dove l'attività venatoria è consentita in forma programmata;
Visto il decreto n. 1900 del 7 settembre 2007, con il quale, in esecuzione dell'ordinanza n. 1589/07 del T.A.R. Sicilia, sezione I, è stato, tra l'altro, stabilito che "fino a quando l'Amministrazione non si determinerà in merito al regime di tutela applicabile, con riferimento alla caccia, nelle aree ricadenti all'interno dei SIC e delle ZPS, di cui ai decreti territorio e ambiente n. 46 del 21 febbraio 2007 e n. 120 del 5 maggio 2006, nelle medesime non è consentito l'esercizio dell'attività venatoria";
Visto il decreto territorio e ambiente n. 244/Gab del 22 ottobre 2007, con il quale è stato individuato il regime delle aree ricadenti all'interno delle zone di protezione speciale e delle zone speciali di conservazione;
Ritenuto adempiuto l'onere relativo alla determinazione del regime di tutela, con riferimento alla caccia, delle aree di cui al decreto sopra citato;

Decreta:

Art. 1

E' consentito, nei termini indicati nel decreto agricoltura e foreste n. 1186 del 14 giugno 2007, l'esercizio dell'attività venatoria nelle aree ricadenti all'interno delle zone di protezione speciale e delle zone speciali di conservazione, nel rispetto dei divieti fissati dall'art. 3 del decreto territorio e ambiente n. 244/Gab del 22 ottobre 2007.

Art. 2

Rimane in vigore il divieto dell'uso dei pallini di piombo nella caccia in tutte le zone umide di cui all'art. 3 del decreto agricoltura e foreste n. 1900 del 7 settembre 2007 anche per la corrente stagione venatoria.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.
Palermo, 25 ottobre 2007.

  LA VIA 

 

 
Precedente Home Su Successiva