ASSOCIAZIONE SICILIANA CACCIA E NATURA
Home
Chi Siamo
Obiettivi
La Struttura
Cinofilia
Caccia e Natura
Ambiti T. Caccia
Cal. Venatorio
I Convegni
Itinerari Sic.
Leggi e Decreti
Notizie Utili
Tesseramento
In. Parlamentari
Indirizzi Utili
Dicono di Noi
Dicono di Loro
Risate a ...
Le Ricette
Tiro a Volo
Le Novitą
A.S.C.N. Informa
Ricerca
Esami Venatori
La Nostra Pagina
linea.gif (1154 byte)

leg_dec.jpg (17826 byte)

linea.gif (1154 byte)

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

7 maggio 2003

Inserimento della specie leprica (Lepus corsicanus) nell'elenco delle specie cacciabili di cui all'art. 18 della legge n. 157/1992. (GU n. 152 del 3-7-2003)

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Vista la legge 11 febbraio 1992, n. 157, concernente norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio; Visto l'art. 18 della predetta legge, il quale prevede che il Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell'agricoltura e delle foreste ora delle politiche agricole e forestali, d'intesa con il Ministro dell'ambiente, sentito l'Istituto nazionale per la fauna selvatica, dispone variazioni dell'elenco delle specie cacciabili in conformita' delle vigenti direttive comunitarie e delle convenzioni internazionali, tenendo conto della consistenza delle singole specie sul territorio; Considerato che l'Istituto nazionale per la fauna selvatica ha recentemente riconosciuto come buona specie la Lepre italica (Lepus corsicanus), in precedenza considerata sottospecie della Lepre europea (Lepus europaeus); Considerato altresi' che la Lepre italica (Lepus corsicanus) non risulta nell'elenco di cui all'art. 18, comma 1 della citata legge n. 156/1992; Visto il parere dell'Istituto nazionale per la fauna selvatica prot. n. 5540/TA62 dell'8 luglio 2002 che definisce soddisfacente lo stato di conservazione delle popolazioni di Lepre italica (Lepus corsicanus) in Sicilia ed esprime parere favorevole all'inserimento della specie medesima dell'elenco di cui all'art. 18, comma 1, della predetta legge n. 156/1992 con la specifica indicazione «specie cacciabile dal 15 ottobre al 30 novembre, limitatamente alla popolazione di Sicilia»; Visto il verbale della Conferenza di servizi tenutasi in data 13 dicembre 2002 tra i funzionari del Ministro delle politiche agricole e forestali, del Ministero dell'ambiente e dell'Istituto nazionale per la fauna selvatica, in cui e' stato espresso parere favorevole all'inserimento della specie Lepre italica (Lepus corsicanus) nell'elenco di cui all'art. 18 della piu' volte citata legge n. 157/1992; Sulla proposta del Ministro delle politiche agricole e forestali, d'intesa con il Ministro dell'ambiente; Decreta: Articolo unico Al comma 1 dell'art. 18 della legge 11 febbraio 1002, n. 157, dopo la lettera d) e' aggiunta la seguente lettera: «e) specie cacciabili dal 15 ottobre al 30 novembre limitatamente alla popolazione di Sicilia: Lepre italica (Lepus corsicanus)». Il presente decreto sara' trasmesso alla Corte dei conti per la registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Roma, 7 maggio 2003

p. Il Presidente Letta

Il Ministro delle politiche agricole e forestali Alemanno

Il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio Matteoli

 Registrato alla Corte dei conti il 17 giugno 2003 Ministeri istituzionali, Presidenza del Consiglio dei Ministri registro n. 6, foglio n. 185

 
Precedente Home Su Successiva